Report dal Campus di Viggianello 2021

421

Anche nel 2021 Viggianello esalta i pregi del ‘Campus’ per pazienti ‘Lymphoedema Village’.

Un piccolo plotone di appassionati pazienti, operatori ed ospiti anche quest’anno, nonostante le forti precauzioni ed i distanziamenti a causa del COVID19, ha dato vita, in un’atmosfera serena, distesa, ed amicale, ad un Campus sempre più esaltante e gratificante.

Curato nei particolari da Manila Lebois e da Alfredo Leone, con il Patrocinio della Naturalbradel, di Cizeta medicali e quello morale di ITALF, e con la collaborazione della fisioterapista Virna Facheris, sempre impegnata nonostante reduce da un’esperienza devastante vissuta, come operatrice, all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo a causa della Pandemia, si è svolto nella settimana dall’11 al 18 Luglio con ‘campo base’ nell’ormai nota Struttura alberghiera ‘Il Boschetto’.

Gli ambienti adibiti alla terapia fisica venivano costantemente sanificati con una soluzione spray contenete sali d’ammonio quaternario, a maggior tutela delle norme igieniche preventive.

Come avvenuto nelle altre edizioni si sono alternati momenti dedicati al trattamento fisico con altri dedicati a tecniche complementari di rilassamento (Pilates, attività in piscina) e con spazi dedicati all’attività fisica abbinata ad aspetti ludici e di turismo sanitario (Acquatrekking, passeggiata alle cascate del demonio, passeggiata nei boschi sovrastanti il Paese).

Ad alcune delle attività hanno partecipato anche rappresentanti dell’azienda Naturalbradel che si sono uniti allo spirito di gruppo che inevitabilmente emerge e predomina in circostanze del genere.

E’ superfluo ricordare che l’iniziativa assume i connotati di un contesto terapeutico globale, fuori dagli schemi convenzionali, nel quale ogni paziente (12 nella circostanza, di cui due soltanto ‘veterani’ che avevano partecipato alle precedenti edizioni) riesce ad esternare liberamente i propri pensieri, le proprie ansie, i propri desiderata e si conclude con un senso di appagamento per i pazienti e gli operatori in un ambiente circostante sereno e rilassante.

Ci prepariamo per nuove esperienze che il prossimo anno (con la dovuta programmazione preliminare) cercheremo di ottimizzare anche con il contributo sostanziale dell’ITALF, da sempre semplicemente vicina alle esigenze del Mondo del linfedema, senza condizioni e con la solita convinzione dell’operare a favore della qualità di vita delle persone.

Un grazie ancora a Manila, Virna ed Alfredo ed a tutti coloro che hanno consentito la realizzazione dell’evento.

Sandro Michelini

Viggianello 18 Luglio 2021