Linee guida americane sul Lipedema: un esempio da seguire e mettere in pratica

1076

Semplici, schematiche, concrete ed estremamente chiare e puntuali (come tipico dello spirito anglo-sassone) sono finalmente state ultimate le linee guida statunitensi sul Lipedema che consideriamo molto favorevolmente ed utilissime nella nostra pratica professionale quotidiana.

Impressionano, in particolare, alcuni dati (che peraltro erano noti ma in questo documento molto ben evidenziati). Tra questi:

  • La sottolineatura della natura ereditaria e genetica del problema (in bibliografia viene anche citato il nostro recentissimo articolo sulla scoperta del primo gene – AKR1C1 – responsabile, se mutato, della patologia a carattere familiare)
  • Circa 10 milioni di donne statunitensi soffrono della patologia (nei bambini è diffusa per il 6-6,5%).
  • La conferma che la dieta tradizionale ipocalorica, l’esercizio fisico e la chirurgia bariatrica non risolvono il problema clinico
  • La proscrizione della terapia diuretica
  • L’utilizzo positivo della metformina, soprattutto nei soggetti con insulino-resistenza confermata dalle indagini di laboratorio
  • La necessità del monitoraggio della vitamina D (spesso carente in questi soggetti)
  • L’importanza del trattamento fisico combinato sia nel contenimento della malattia che della regressione dei principali sintomi (primo fra tutti il dolore). Si conferma, peraltro, la necessità di affidare la paziente ad équipe di operatori sanitari culturalmente e praticamente ben preparati.
  • L’evidenza che, a seconda dei casi clinici, sono due le tecniche di lipoaspirazione (tra le tante attualmente impiegate) che vengono raccomandate, previa accurata selezione delle pazienti candidate all’intervento: la WAL (Water Assisted Liposuction) e la PAL (Power Assisted Liposuction).

Si tratta di un Documento chiaro ed utile che sicuramente diverrà presto un punto di riferimento importante per i pazienti, per gli operatori sanitari e per le Istituzioni sanitarie.

Siamo riconoscenti, in particolare, con la professoressa Herbst (coordinatrice del lavoro) per il suo sforzo continuo, sempre attento e corretto, nella battaglia contro il Lipedema.

                                                                                              Dr. Sandro Michelini

Linee guida Lipedema USA